Eventi

Mytilus Circus Fest, Associazione Provinciale Cuochi Messina partner dell’evento presentato oggi al Comune di Messina

Si è svolta stamani nella Sala ovale del Palazzo Comunale di Messina, la conferenza stampa di presentazione ufficiale del Mytilus Circus Fest che sabato 15 e domenica 16 Giugno animerà la frazione di Capo Peloro.

“Non la solita Sagra” gli organizzatori hanno definito l’evento promosso dalla Pro Loco di Capo Peloro e patrocinato dal Comune di Messina Città Metropolitana, ATM e Regione Siciliana, per promuovere attraverso un percorso di studio, ricerca, comunicazione e degustazione il valore del prodotto “Cozza di Ganzirri”.

<<Siamo lieti di offrire il patrocinio del Comune a manifestazioni che puntino a dare lustro alla città e che vengono gestiti in maniera tecnica e quasi aziendale come questo – ha detto l’assessore Dafne Musolino presente alla conferenza stampa – Questo evento oltre a valorizzare un prodotto locale in tutte le sue sfaccettature, servirà a parlare dello stato del Lago e di cosa occorre per mantenerlo vivo e produttivo. Il Comune riconosce all’evento della Proloco una valenza promozionale anche del territorio cittadino e del distretto di Capo Peloro in particolare, dove c’è già stato il Festival degli Acquiloni e dove si svolgerà anche a fine stagione il Capo Peloro Fest, che sarà anche l’occasione per tirare le somme di quanto fatto e capire se questo può essere il primo distretto turistico della città>>.

Presente alla conferenza stampa anche il presidente della VI Circoscrizione Maurizio Mangraviti e dei rappresentanti delle cooperative attive nella Riserva, che ha sottolineato come la VI Circoscrizione intende rendere visibili eventi simili anche ai croceristi che quotidianamente sbarcano in città: <<È opportuno che queste manifestazioni vengano fatte conoscere a livello internazionale – ha detto – È nostra intenzione, infatti, realizzare un calendario di eventi che possa essere fruibile per tutti i turisti>>.

Insieme a loro, hanno preso parte alla presentazione anche Lillo Mangraviti, in rappresentanza delle Cooperative dei laghi di Ganzirri e di Torre Faro, tra le cui storiche ditte di allevatori si ricorda Farau, Bardetta, Ferpesca e Coop Lago Grande e Rosaria Fiorentino presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina che ha posto l’accento sulla comunanza d’intenti con la Pro Loco Capo Peloro, ovvero promozione del territorio e valorizzazione delle eccellenze territoriali, attraverso anche, soprattutto, lo studio e l’approfondimento delle caratteristiche di prodotto.

Studio, appunto, che l’APCM ha deciso di affrontare confrontandosi con tecnici, produttori e allevatori. Per questo nei giorni scorsi, una piccola rappresentanza dell’Associazione si è recata nella sede della Cooperativa Farau, per apprendere storia, tecniche di allevamento, conservazione, vendita e gestione delle cozze dei Laghi di Ganzirri, apprendendo che solo una minima percentuale di prodotto viene direttamente dai laghi cittadini, poiché la maggior parte viene “adottata” dall’Adriatico. Qui il prodotto viene prelevato dagli impianti di produzione per poi essere rigenerato mettendolo in acqua negli impianti di coltivazione per essere rifinito (recuperandolo in primis sul lato fisico) e ivi mantenuto sintantoché le analisi effettuate periodicamente non ne consentano la commercializzazione. Nel periodo di adattamento nei Laghi di Ganzirri, i mitili acquisiscono caratteristiche fisiche e organolettiche in tutto e per tutto assimilabili al prodotto autoctono.

Durante l’evento i cuochi dell’APCM saranno protagonisti di uno show cooking dimostrativo dei piatti da loro realizzati per essere offerti in degustazione.

Al termine della conferenza stampa il vicepresidente della Pro Loco Capo Peloro, Paolo Alibrandi, ha illustrato il programma previsto per sabato 16 e domenica 17, sottolineando come l’evento sia pensato per rendere partecipi per intero le famiglie che vorranno prendervi parte. Per questo sono state coinvolte l’Associazione impronte e l’Associazione Cuore di Drago. Inoltre, Alibrandi ha ricordato che per facilitare il regolare svolgimento dell’evento sono state predisposte delle modifiche alle linee bus, nonché la chiusura al traffico veicolare di via Lago Grande e la pedonalizzazione dell’area circostante il lago grande.

Flavia Buscema